Cosmoprof 2019: le nostre impressioni

Hairdressers in fermento si radunano da tutto il mondo alla ricerca dei nuovi trends dei capelli, alla scoperta di nuovi prodotti e con il desiderio di sperimentare quelli appena migliorati.

Siamo onestamente entusiasti di vedere che la maggior parte dei brand sembra orientarsi verso prodotti naturali, bio e sostenibili con imballaggi riciclati o riciclabili.

Il riscaldamento globale è un dato di fatto che non possiamo più ignorare!!

Non si può non rimanere colpiti dalle migliaia di persone che sono scese in piazza e hanno manifestato durante il "climate strike" di venerdì scorso e noi siamo orgogliosi di vedere i nostri giovani in marcia per il loro futuro e il loro pianeta.

Le nuove generazioni stanno lavorando duramente per ricevere le dovute attenzioni ed essere ascoltati, dando lezione anche a quelli che non perdono occasione per dimostrare il loro scetticismo e insinuare che sia tutta un’operazione pilotata.

Mentre il mondo sta “combattendo” per invertire la rotta di questa deriva ambientale, cercando di ritrovare la giusta direzione, i social media e la televisione, sembrano prendere la “piega sbagliata” durante Cosmoprof, incentivando le persone che utilizzano la loro presunta popolarità. E domenica è stato proprio così!

Non sappiamo davvero infatti se sia più inquietante vedere i “vip” degli "Overnight hits" al Cosmoprof scortati da guardie del corpo o il pubblico venerarli...

Che cosa dice tutto questo spettacolo artificiale sull'integrità del nostro lavoro? Cosa è rimasto del suo valore?  E che cosa è successo a anni di educazione, sviluppo di capacità e infinito addestramento "continuo" cercando di diventare la migliore versione del nostro salone di acconciatura?

Tutto questo impegno, tempo e denaro per costruire un futuro per poi arrivare a realizzare ciò che le persone stanno veramente cercando; essere collegato alla fama, anche se i capelli non mostrano alcuna abilità o individualità particolare.

La TV si sta dimostrando ancora una volta il modo più semplice e decisamente ridicolo per ottenere la fama, indipendentemente dal livello o dal costo.

Crediamo ancora nella vera abilità, attraverso l'educazione e il duro lavoro. Crediamo anche di non dovere rinunciare all'importanza della nostra professione rimanendo fedeli a chi siamo, in cosa crediamo e perché amiamo ciò che facciamo.

Non siamo psicologi, non siamo alchimisti siamo parrucchieri, che amiamo il nostro lavoro  e abbiamo solo un piccolo impatto sulla vita delle persone potendo regalare ai nostri clienti splendidi capelli: proviamo a mantenerci così!

"Ognuno di noi può fare la differenza, insieme possiamo fare un cambiamento"

Barbara Mikulski

Cosmoprof 2019: le nostre impressioni

Related posts

Natale: fai un regalo ai tuoi capelli! Natale: fai un regalo ai tuoi capelli!
Natale: la frenesia delle vacanze e la necessità di pensare a te stessa per un'ora o forse anche due. Fai un regalo ai tuoi capelli!
Leggi
Taglio capelli uomo: idee e tendenze per il 2019 Taglio capelli uomo: idee e tendenze per il 2019
Taglio capelli uomo: tutte le idee e le tendenze per il 2019
Leggi
Capelli ricci: come amarli anche dopo l’estate! Capelli ricci: come amarli anche dopo l’estate!
Capelli ricci: tutti i consigli su come amarli anche dopo l’estate!
Leggi